insegnanti e corsi

Cristina Picozzi nasce il 24\05\1994 a Perugia. Dopo il diploma al liceo Classico, studia pianoforte con R. Di Berto, A. Gentile e si diploma brillantemente al Pergolesi di Fermo sotto la guida del maestro Alessandra Rocchetti. Si esibisce come solista e con gruppi in tutto il territorio marchigiano. Laureanda in Canto Lirico, si prepara sotto la guida del M° Monica di Siena. Ha studiato con il tenore J. Carrers e il soprano S. Donzelli. Contemporaneamente al repertorio lirico coltiva la passione per il canto rinascimentale e barocco, seguendo corsi e partecipando a masterclass. Fin da molto giovane si esibisce come soprano solista in vari repertori: operistico, in “Rappresentazione di Anima et di Corpo” di E. de Cavalieri, “Il Filosofo di Campagna” di G. Galuppi, “Gianni Schicchi” di G. Puccini; da camera, “Gloria rv589” di A. Vivaldi, “Messe G-dur D 167” di Schubert, “Requiem” per soli, coro e orchestra di N. Jommelli, “Stabat Mater” per soli, coro ed orchestra di P. Cafaro, “Stabat Mater” di G. B. Pergolesi, “Stabat Mater” di E. d’Astorga. Ha collaborato con il Maestro Paolo Santarelli nella realizzazione di “Nicola Vaccaj e il bel canto” al Castello della Rancia di Tolentino (MC), presentazione di arie da camera e d’opera inedite di Nicola Vaccaj. In collaborazione con la Fondazione Istituto Liszt Onlus di Bologna, ha partecipato al progetto del Conservatorio Pergolesi come corista e solista alla registrazione di un CD dal titolo “Perle Ritrovate: salmi, mottetti e Lieder corali di Franz Liszt”. Ha partecipato al progetto “Nella città di Pergolesi si respira il 700”, dove ha collaborato con i maestri Alessandro Ciccolini e Giulio Fratini per la realizzazione di una cantata per due soprani di Alessandro Scarlatti, “Amore e Virtù”. Dal 2013 collabora con l’Associazione Amici della Musica di Urbisaglia (MC) e insegna alla scuola di musica Pianoforte, Solfeggio e teoria musicale e vocalità.  Si avvicina anche alla direzione corale: da gennaio 2018 dirige il Coro Equi-voci della città di Urbisaglia (MC). Ha partecipato a Master e Corsi di direzione corale con i maestri D. Piumatti, V. Miskinis, A. Cicconofri, L. Scaccabarozzi, L. Donati. Canta in diverse realtà musicali di prestigio come Ars Cantica di Milano, diretti dal maestro Berrini, e il Coro della Cattedrale di Siena, diretti dal maestro Lorenzo Donati. E’ preparatrice vocale e corista del Vox Poetica Ensemble di Fermo. Con il Vox Poetica ha partecipato a varie produzioni con i maestri Federico Maria Sardelli e Marco Berrini. E’ inoltre stata selezionata per il Coro Giovanile Marchigiano, del quale è tuttora corista. Da quest’anno è elemento aggiunto del coro lirico marchigiano Vincenzo Bellini di Ancona e del coro Cherubini di Ravenna, due tra le più importanti realtà del mondo lirico in Italia.

Luca Romanelli comincia a suonare chitarra classica all’età di 11 anni. Prima ancora di entrare in Conservatorio ottiene il 2°Premio al Concorso Città di San Severino Marche nel 2004, vincendo le due edizioni successive nel 2005 e 2006. Frequenta il Conservatorio G.B.Pergolesi di Fermo, fino al 2011 quando si trasferisce al Conservatorio Rossini di Pesaro dove, nel 2015, sotto la guida del M. Pietro Antinori si diploma con il massimo dei voti, la lode e la Menzione d’onore, voto più alto mai raggiunto nella scuola di Chitarra di Pesaro. Ha partecipato a numerosi concorsi, vincendo tra l’altro il 2°Premio al Concorso internazionale Città di Mottola nel 2012, il 2° Premio al Concorso Nazionale Rospigliosi nel 2013 e nel 2018, il 3° Premio al Festival Internazionale J.Rodrigo nel 2015 e 2017 e il secondo ( no 1° posto ) nel 2018, arrivando in finale nella Rassegna dei Migliori Diplomati d’Italia del 2015 a Castrocaro Terme, 1° Premio alla Rassegna “dalla Natura al Suono” 2018 e 1° Premio al Concorso Paolo Barrasso 2018 di Caramanico Terme. Ha frequentato numerosi Masterclasses con celebri maestri della chitarra quali Pietro Antinori, Claudio Marcotulli, Roland Dyens, Marco Tamayo, Cecilio Perera, Roman Viarzovsky, Tilman Hopstoock, Reinbert Evers, Marcin Dylla, Rafael Aguirre, Gerard Reichenbah ed altri. Svolge un’intensa attività concertistica in Italia, in Austria in Germania e in Romania come solista, membro d’ensamble ( Orchestra di Chitarra delle Marche e Münster Gitarre Ensamble ) e musicista da camera con voce, quartetto e duo di chitarre. Collabora con il compositore M. Silvio Catalini, e con il M. Kacha Metreveli nella diffusione delle loro opere per chitarra nei suoi concerti e tramite regitrazioni. Ha già inciso il suo primo cd “I ” nel 2015 includendo musiche di Bach, Rodrigo, Giuliani e altri. Dopo il diploma prosegue gli studi in Germania con Reinbert Evers, in special modo nella comprensione delle opere di Bach e dei Compositori Contemporanei dell’ Est Europa quali Anatolijus Senderovas, Benjamin Yusupov ed altri. Attualmente si sta perfezionando sotto la guida del M. Arturo Tallini all’ Accademia Praeneste di Roma. Attualmente è anche Professore di chitarra alla’ IMC Sant’Elpidio a Mare ( FM ) in Italia. Luca Romanelli suona su una Gioachino Giussani appositamente costruita per lui del 2017.

Leonardo Saracini inizia lo studio del flauto all’età di otto anni presso l’Associazione ANSPI ZonaMusica di Ancona con il M° Beatrice Petrocchi. Consegue il Diploma Accademico di I livello in flauto presso il Conservatorio “G.B. Pergolesi” di Fermo con il massimo dei voti e la lode sotto la guida del M° Luisa Curinga, inoltre consegue con il massimo dei voti il Diploma Accademico di II Livello in Musica da Camera presso il Conservatorio “G.B. Pergolesi” sotto la guida del M° Alessandra Gentile. Attualmente frequenta il Biennio di Canto Rinascimentale e Barocco presso il Conservatorio “G.B. Pergolesi” sotto la guida del M° Marco Scavazza. Dal 2012 frequenta Corsi Estivi di Alto Perfezionamento in molte località italiane con rinomati docenti quali: Michele Marasco, Danilo Mezzadri, Paolo Taballione e Matteo Evangelisti e ha frequentato inoltre i Corsi annuali di Alto Perfezionamento in flauto e ottavino presso la scuola di musica Anton Rubinstein di Roma con il M° Fabio Angelo Colajanni. Nel 2016 ha intrapreso anche un percorso formativo in ambito musicoterapico con il modello Benenzon presso la PARS di Macerata, e nel 2017 nell’approfondimento della metodologia ORFF nell’ambito dei corsi di educazione musicale per le scuole elementari presso la scuola Donna Olimpia di Roma. È risultato vincitore del Concorso nazionale “Città di Sirolo” nella sezione Musica da Camera e, nel 2017, vincendo una borsa di studio dell’Alexander & Buono Foundation (fondazione americana per la promozione dei giovani talenti internazionali) si è esibito anche alla Carnegie Hall di New York come solista. Dal 2016 collabora come secondo flauto con l’Orchestra Fiati Ancona. È stato docente di flauto presso la Scuola Civica di Musica P. Soprani di Castelfidardo e lo è attualmente presso l’Associazione ANSPI ZonaMusica di Ancona. Si dedica da tempo allo studio del canto Rinascimentale e barocco con il soprano Doriana Giuliodoro e al canto corale. E ‘membro di numerosi Cori regionali tra cui spiccano il Vox Poetica di Fermo con il quale svolge intensa attività concertistica e vanta la collaborazione con orchestre italiane molto importanti tra cui il Modo Antiquo di Firenze diretta dal M° Federico Maria Sardelli e l’Orchestra Filarmonica Marchigiana diretta dal M° Marco Berrini, il Rossini Chamber Choir diretto dal M° Simone Baiocchi e il Coro Universitario CRUA dell’Università Politecnica delle Marche con il quale collabora anche come maestro preparatore. Dal luglio 2018 fa parte del coro della Cattedrale “Guido Chigi Saracini” di Siena diretto dal M° Lorenzo Donati.

Riccardo Chiacchiera nasce a Civitanova Marche il 22 Gennaio 1995 da una famiglia di musicisti e muove i primi passi nel mondo della musica vedendo il fratello maggiore Lorenzo studiare pianoforte, così, ancora molto piccolo, inizia anche lui a prendere lezioni dal M° Andrea Foresi. A 6 anni circa prova con lo strumento del padre, la tromba, studiando nella scuola della banda “O. Bartolini” di Monte San Giusto con il M° Antonio Riccobelli. Continua con la tromba per qualche anno finché a 11-12 anni trova il suo strumento, la batteria. Inizia così a studiare privatamente con il M° Daniele Di Battista a Montegranaro, poi, a partire dal 2012, con il M° Alfredo Laviano presso l’Associazione Gioventù Musicale di Fermo, che per primo lo avvicina al mondo del jazz.  Nel frattempo suona in band locali e si esibisce in concerti nei paesi vicini. Nell’aprile 2016 suona nel suo primo disco “Banalità Da Circo” con la band “Senzassenso”, grazie alla quale svolge attività concertistica nelle province limitrofe. Nell’estate dello stesso anno frequenta i Seminari Internazionali Estivi di “Siena Jazz”, dove ha l’opportunità di condividere esperienze musicali con alcuni tra i più importanti musicisti ed insegnanti italiani ed americani. Nel 2017 si iscrive al Conservatorio “G.B. Pergolesi” di Fermo in batteria e percussioni jazz dove studia, per il primo anno, sotto la guida del M° Sergio Di Natale. Attualmente è al terzo anno e sta studiando batteria con il M° Marcello Di Leonardo; suona con le band “Friends And Soul” di Fermo e “The Blue Quartet” con alcuni compagni del proprio corso ed insegna batteria presso l’Associazione Corazon Alegre di Morrovalle.

Lorenzo Chiacchiera è nato nel 1989, dall’età di 10 anni si dedica allo studio del Pianoforte sotto la guida dei maestri Andrea Foresi prima e Michele Ciopettini poi.  Nel 2010 ottiene la laurea in pianoforte al Conservatorio di Fermo con il massimo dei voti sotto la guida del M°Raffaele Di Berto. Durante il corso di pianoforte studia anche clavicembalo con il M°Adriano Dallapè con il quale avvia un percorso di lavoro sulle musiche di Bach e Couperin che continuerà a partire dal 2010 iscrivendosi al corso di laurea triennale di clavicembalo e tastiere storiche presso il Conservatorio di Fermo. E’ cantore (Basso) nel coro Vox Poetica Ensemble dal 2009 ed è grazie a quest’esperienza che si avvicina al canto rinascimentale e barocco. Ha partecipato in qualità di cantore al I Prix de la Vallèe D’Aoste con il Vocalia Consort sotto la direzione del M° Marco Berrini. Attualmente oltre al clavicembalo sta studiando con il M° Marco Scavazza canto Rinascimentale e Barocco al Conservatorio di Fermo. Nel 2012 ha partecipato al corso di Pratica Vocale tenuto dal M° Walter Testolin presso i corsi di “Rovigo Musica Antica” e all’esecuzione del Dixit Dominus di Vivaldi sotto la guida di Federico Maria Sardelli. E’ fondatore dell’Accademia dei Dissennati, una formazione di giovani cantori che si propone la riscoperta della forma del Madrigale e di musiche inedite del repertorio Rinascimentale e Barocco. Ha partecipato in qualità di solista ad un progetto promosso dal Conservatorio Nazionale di musica di Parigi che lo ha portato in tournée in Francia ed in Italia sotto la guida di Ignazio Maria Schifani con un programma incentrato sul Vespro dello Stellario di Bonaventura Rubino. Sempre con Ignazio Maria Schifani si è esibito come solista al Festival Internazionale Girolamo Frescobaldi, principale iniziativa che ricorda il grande compositore, a Roma. Dal 2016 è cantore stabile del coro della cattedrale di Siena “Guido Chigi Saracini” diretto da Lorenzo Donati con cui svolge un’intensa attività concertistica e liturgica. Ha partecipato a numerosi progetti con UT, formazione giovanile diretta da Lorenzo Donati. Frequenta la scuola triennale per direttori di coro “Guido D’Arezzo” ad Arezzo. Da gennaio 2018 è direttore artistico dell’ass. Corazon Alegre.